Home / Come Riconquistare una Ragazza Persa / Come Riconquistare una Ragazza Persa
come riconquistare una ragazza persa

Come Riconquistare una Ragazza Persa

<img src= “Come Riconquistare una Ragazza Persa”/>

Numerose e.mail che ricevo si concentrano sul periodo post rottura, un periodo così turbolento e pieno di dolore da cui non si sa come uscirne. Si è quasi increduli dell’accaduto, e non si sa come agire. Come Riconquistare una Ex Ragazza diventa quindi un chiodo fisso, un pensiero ricorrente al quale non si riesce a sfuggire.

La soluzione al problema immediato è sopravvivere! Resistere al colpo emotivo che avete subito. La prima cosa che dovete fare è evitare di soffocare il vostro dolore e le vostre emozioni. Anche se non riuscite più a mangiare e dormire, anche se non vorreste più alzarvi dal letto, respirate profondamente e lasciate andare le vostre emozioni. Se avete voglia di piangere o urlare fatelo! Non soffocate le vostre emozioni, non minimizzatele ma vivetele perché in realtà vi stanno aiutando a liberarvi dell’enorme stress psico-fisico che state vivendo a livello psicologico.

Abbandonate il pensiero del fosco futuro che può attendervi senza di la Ex Ragazza. In questa fase siete incapaci di ragionare validamente. Non pensate quindi di trovare una soluzione immediatamente per Riconquistare una Ragazza perché la vostra mente è offuscata. L’unica cosa che potete fare adesso è accettare la situazione e non reagire. Ogni strategia che vorresti mettere in atto in questo momento potrebbe rivelarsi catastrofica e compromettere definitivamente il vostro futuro insieme. Allo stesso tempo se avete modo di parlare con le vostre ex, dal vivo, sul cellulare, su facebook, non urlate e non insultatele perché le parole che potete dire in questa fase potrebbero risuonare molto tempo nella loro testa. Non rivangate promesse mancate bensì ascoltatele anche se le loro parole fanno male, perché il vostro obiettivo di riconquistarle passa anche attraverso questo.

Non potrete cambiare il corso degli avvenimenti che vi stanno travolgendo se non cambiate il vostro atteggiamento. Se l’obiettivo che vi siete prefissati e di riaverla tra le vostre braccia dovete cambiare da adesso approccio al problema.

Come Riconquistare una Ragazza Persa – il libro

Ecco perché nasce l’e-book, perché hai bisogno di una guida esperta che ti dica Come Riconquistare una Ragazza Persa che ti faccia sentire bene con te stesso e ti faccia scoprire l’unico modo di poter riaccendere il cuore della tua ex e non allontanarla per sempre. Hai dentro di te le energie per reagire e cambiare la situazione. Sei molto di più di quello che ritieni di essere!

Clicca qui per il tuo e-book

Circa Adriano Rossi

4 Commenti

  1. Ciao,
    sono Angela, ho 30 anni e sono stata lasciata dopo una breve conoscenza di 2 mesi.
    Parliamo di un rapporto omosessuale, lei 44 anni, all’inizio entrambe restie per via dell’età ma poi piano piano abbiamo iniziato la frequentazione .
    Andava tutto bene, anche se la vedevo magari non proprio trasportata al 100% , al chè la cosa gliela feci notare quando un giorno sbottò dicendomi che lei ci aveva provato, ma che si sentiva bloccata, non riusciva ad andare avanti.
    Quando era con me a tratti si sentiva a disagio e provava un sentimento di “affetto” materno.
    Che si conosce sa che sarebbe solo rimandare una cosa che gia dopo 2 mesi non la fa andare oltre…ma io le cose che ci siamo date le sento, e sono sicura che le sente anche lei.
    Non so più che pensare, la vorrei con me per farle capire che possiamo essere felici insieme,ma è un muro.

    Grazie per la risposta (in privato per favore).

  2. ciao sono Mirko, ho 25 anni e recentemente sono stato lasciato dalla mia fidanzata con la quale ho condiviso emozioni per quasi 4 anni a seguito di incomprensioni reciproche che hanno portato lei a prendersi la pausa di riflessione. Le incomprensioni erano precisamente dovute ad un disguido tra me ed il padre e dalla riduzione dei rapporti sessuali nell’arco di due mesi per concorde volontà. Dopo due giorni dalla sua richiesta di pausa di riflessione mi richiama ma orgogliosamente decido di prenderne una anche io. Successivamente lei non si fa sentire più e io dopo circa un mese la richiamo e lei mi rinfaccia che ho messo un mese per richiamarla e non è voluta più ritornare con me dicendomi “non ti amo più…ti voglio solo bene”…da allora per riconquistarla le ho portato rose, scritto lettere,e addirittura le portai un cane e piansi dinanzi a lei. le ho promesso che cambierò e che sono disposto a tutto per lei. Cosa pensi? Ho ancor qualche probabilità con questa ragazza?? Ah dimenticavo…la settimana scorsa dopo tre mesi che non ci vedevamo la ritrovo in un bar a lavorare…lei mi saluta e ricambio premendo per parlarle, aspetto per tre ore che finisca d lavorare…lei esce, ci scambiamo qualche battuta e lei mi liquida dicendomi che non crede più alle parole, ciò che contano sono i fatti. Poi dopo una settimana lei mi vede passeggiare al fianco di un altra ragazza (amica) nel parcheggio di un bar e non scese più a quel bar. Da premettere che io non mi sono illuso che l’abbia fatto solo x me…cosa ne pensi, posso riconquistare la mia ex ragazza?

    • Ciao Mirko,
      i sintomi alla fine di una relazione importante possono essere più o meno intensi. Nel tuo caso quando vi siete lasciati i sintomi sono stati molto intensi e come dici tu…ne hai fatte di stupidaggini.
      Eppure la soluzione, che tu ci creda o no, te la data la tua ex ragazza quando ti ha detto che vuole fatti e non parole.
      Cambiare non è facile, soprattutto quando ci si trova a vivere un periodo di vita particolarmente difficile.
      La domanda adesso è: tu vuoi davvero riconquistarla? Sei disposto ad un grande cambiamento per riaverla? Sei disposto ad impegnarti davvero?
      Se le risposte sono affermative allora credo tu abbia molte possibilità di riaverla tra le tue braccia!
      Hai verificato personalmente che ogni tuo tentativo di riconquistarla, per quanto plateale e dolce non è servito a nulla. Allora devi risvegliare in lei quelle sensazioni ed emozioni che si sono spente nel tempo.
      Utilizza questo periodo di distacco al meglio. Evidentemente crede di conoscerti bene e che non cambierai mai; quelli che tu definisci cambiamenti in realtà non lo sono davvero. Sono dettati dalla paura di perderla per sempre e lei lo sa.
      Adesso devi adottare una nuova strategia; questa nuova strategia pone te al centro del tuo mondo, ti rivaluta, ti potenzia, tira fuori il meglio di te.
      Lo so che adesso penserai: ma se ci vediamo è lei mi dice di non amarmi più?
      Domanda legittima ma parte da una prospettiva di impotenza, di incapacità di reagire nella migliore maniera per riconquistarla.
      Devi sorprenderla attraverso comportamenti mirati, devi fargli comprendere che l’ultimo periodo per te è stato molto stressante ma che tuttavia hai nuovi progetti che ti stanno entusiasmando.
      Poi non supplicarla, non dirle che la ami da impazzire e che ti manca. Le donne non si fidano delle parole ma dei fatti, ed è proprio con le giuste azioni che la riconquisterai.
      Quando vedrà i tuoi cambiamenti, credimi, sarà lei a volerti di nuovo. Ti aspetta un percorso eccitante e motivazionale e probabilmente non c’è un momento nella propria vita migliore di questo per dare il massimo di te!

      Saluti
      Adriano Rossi

  3. Ciao Adriano, sono Dario, ricordi? Fidanzata russa, lasciato…..disperato, ecc ecc.
    Ti sto scrivendo per comunicarti con immenso piacere che…..da una settimana siamo tornati insieme!!!!! E, non solo…..conviviamo!!!!
    Se guardo indietro….mi sembra incredibile cosa sto vivendo: tutto sembra tornato come prima, anzi ancora più bello. Ovviamente ogni tanto penso….”ma come ha potuto lasciarmi? Quando ha frequentato per qualche settimana l’altro….cosa ci ha fatto insieme?” Ma…sono d’accordo con quanto scrivi nella parte finale del tuo manuale: non sto facendo domande (a cui non mi darebbe ovviamente una risposta razionale)…..l’ho perdonata. Se c’è stato qualcosa, voglio pensare che sia stato una “sbandata”.

    Ora sono felice…..e vorrei ringraziarti anche per il tuo supporto via mail. Grazie, di cuore.
    Sinceramente avevo acquistato il tuo manuale preso dalle disperazione, ma ora, con lucidità, posso dirti che mi ha aiutato a razionalizzare l’accaduto ed agire di conseguenza.
    Come dimenticare le notti passate a guardare il soffitto che sembrava schiacciarmi, il fiato che mancava e, preso dalla disperazione, l’alzarsi dal letto e trovare supporto nella lettura di qualche passo del tuo manuale?
    Tu, il tuo manuale e tutte le persone che mi sono state vicine in questo periodo mi avete aiutato ad uscire dall’incubo che vivevo, riconquistarla e, soprattutto, migliorare personalmente. Non sono frasi fatte, ora mi sento veramente più sicuro di me stesso.

    Grazie!
    Dario